Conto deposito ioinpiù impresa2024-06-14T12:06:56+02:00

Conto Deposito ioinpiù impresa

Conto Deposito ioinpiù impresa, la soluzione ideale per remunerare la liquidità d’azienda e  avere le somme sempre disponibili.

Deposita le tue giacenze in ioinBanca, ti riconosciamo il 2,75% sulle somme eccedenti le prime 10.000 euro, fino a 500.000 euro.

Dopo le prime 10.000 euro, rendimenti annui fino al 2,75% lordo, con il tasso di interesse indicizzato al Tasso Unico di Riferimento – 1,50%.

Proteggi il tuo capitale e fai come vuoi. Regolamento interessi al 31.12 o a estinzione del rapporto.

Interessi sulle somme depositate

2,75% lordo annuo

Il conto deposito ioinpiù impresa ti garantisce annualmente un tasso del 2,75 %, con Cap al 5,00 % e floor all’ 1,00 %.

Il valore della solidità

Il CET 1 ratio – il parametro per valutare la solidità della banca – al 31 dicembre 2023 è pari al 21,49%, più alto dei parametri richiesti dalla normativa.

*parametro riferito a Banca Popolare del Cassinate

*parametro riferito a Banca Popolare del Cassinate

Scegli il conto deposito ioinpiù

Tur-1,5% dalle somme eccedenti le prime 10mila, fino a 500mila

Capitale sempre disponibile, bonifica su conto d’appoggio

Tassi di interesse tra i più alti sul mercato

Zero spese per la gestione del conto deposito ioinBanca

Investimento garantito dal FITD fino a 100.000,00 euro

Zero spese per estratto conto e comunicazioni online

Apri il conto deposito impresa è facile

Procedi adesso con l’apertura del conto, ti guideremo passo passo.

Scarica e leggi tutta la documentazione contrattuale. Salvala su supporto durevole

Compila la richiesta di apertura con i dati richiesti e firma digitalmente il modulo

Invia il modulo firmato via pec a ioinbanca@pec.it, da pec registrata in camera di commercio

Apri il conto deposito impresa

Apri Conto Deposito ioinpiù 

Aziende ed enti

  • Tieni a portata di mano i dati dell’azienda
  • I dati personali del legale rappresentante o procuratore
  • Codice iban del conto d’appoggio dell’azienda
  • Una visura camerale aggiornata
  • L’ultimo bilancio
  • Il certificato di attribuzione della partita iva
  • La documentazione attestante i poteri del legale rappresentante
  • Scarica il modulo, compilalo e firmalo digitalmente
  • Invia con pec, dall’indirizzo presente in camera di commercio
Apri il conto deposito Impresa
Inbank

Tutto a portata di click

Con il servizio di internet banking Inbank, entri in banca quando vuoi, ovunque tu sia, da pc, smartphone o tablet.

  • Controlli il saldo e i movimenti del tuo conto, fai bonifici, e tanto altro.
  • Scarica la app Inbank notify per azzerare le spese di notifica e alert.
Inbank

Sempre al tuo fianco

La soddisfazione dei nostri clienti è il nostro obiettivo.

Contattaci per qualsiasi esigenza.

Chiamaci al numero verde 

800.588.999 per info su prodotti e servizi, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00

Scrivici direttamente in chat 

Dal lunedi al venerdì dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00, scrivi al nostro team

Invia una email a info@ioinbanca.it

Per chiedere tutte le informazioni di cui hai bisogno e risponderemo ai tuoi dubbi il prima possibile

Qualcosa non è chiaro?

Contattaci o leggi le risposte alla domande più frequenti

Il Conto Deposito è soggetto all’imposta di bollo?2024-03-01T13:24:35+01:00

Si. Attualmente nella misura dello 0,20% del capitale investito. Questa viene calcolata al momento dell’invio di ciascuna rendicontazione, sia essa infra-annuale oppure al 31 dicembre di ogni anno, ed è sempre riferita al periodo rendicontato.

L’imponibile dei conti deposito è dato dalla somma dell’eventuale saldo del rapporto di Conto Deposito in forma libera più tutti i vincoli in essere alla date di rendicontazione.Il conto deposito, con tutti gli eventuali vincoli, sconta l’imposta su un saldo puntuale e non su una giacenza media.
Inoltre la data di inizio calcolo coincide con la data apertura del Conto di Deposito e non rilevano le aperture/chiusure in corso d’anno dei vincoli.

Chi può aprire il conto deposito impresa?2023-12-19T11:07:44+01:00

Possono aprirlo società, enti del terzo settore e professionisti.

Quali documenti sono necessari all’apertura del conto deposito ioinpiù impresa?2023-12-19T11:07:44+01:00

I documenti necessari per l’apertura sono:

  • Documento di identità del Rappresentante Legale in corso di validità.
  • Codice Fiscale del Rappresentante Legale
  • Atto Costitutivo o Statuto.
  • Visura camerale rilasciata al massimo nei tre anni precedenti.
  • Delibere conferimento poteri.
Come posso aprire il conto deposito ioinpiù impresa?2023-12-19T11:07:44+01:00

Per aprire il conto deposito è necessario scaricare e compilare correttamente il modulo disponibile sul sito https://www.ioinbanca.it/conto-deposito-ioinpiu-impresa/

Il modulo deve essere firmato digitalmente con la firma del legale rappresentante, in ciascuno degli spazi indicati.

Il modulo, con i documenti aziendali allegati, deve essere inviato da la pec della società a ioinbanca@pec.it.

Entro pochi giorni la pratica sarà lavorata dal team ioinBanca e le sarà comunicato l’esito sempre via Pec.

Che costi fissi ha il conto deposito libero per le imprese?2023-12-19T11:07:44+01:00

I costi sono quelli di competenza statale e cioè:

– il 2 x mille sulla giacenza totale, si regola annualmente.

– il bollo su rapporti con giacenza media annua superiore a 5000,00, di 100,00 euro per anno.

– il 26% su le rendite finanziarie.

Come maturano gli interessi sul conto deposito impresa?2024-01-31T11:50:36+01:00

Dopo le prime 10.000 euro, fino a 500.000, rendimenti annui fino al 3% lordo, con il tasso di interesse indicizzato al Tasso Unico di Riferimento – 1,50%.

Ad esempio, Consideriamo un deposito iniziale di 100.000,00 euro. Per gli importi compresi tra 1 e 10.000 euro, sarà applicato un tasso di interesse del 0,7%. Per gli importi superiori a questa soglia, ovvero oltre i 10.000 euro e quindi per i restanti 90.000 euro, il tasso di interesse sarà calcolato come il tasso di riferimento – 1,5%. Attualmente, il tasso di riferimento è del 4,5 %.”

Remuneriamo le giacenze tra le 10.000 e le 500.000,00 euro con il tasso di interesse indicizzato al Tasso Unico di Riferimento – 1,50%, attualmente al 3% lordo.